La Giuria

del Mediterranean Contemporary Art Prize 2019

CRISTIANO GIOMETTI

ITALIA | Presidente di Giuria

Cristiano Giometti è Professore associato di Storia dell’Arte moderna e Direttore della Scuola di Specializzazione in Beni storico – artistici - Università degli Studi di Firenze.
Dottore di ricerca in Storia delle arti visive presso l’Università di Pisa (2004) con una tesi sullo scultore barocco Domenico Guidi (1625-1701), ha collaborato con le Soprintendenze di Pisa e Livorno, del Polo Museale Romano e del Lazio. La sua ricerca si incentra principalmente sulla scultura barocca romana e la sua diffusione in Italia e in Europa e sui rapporti artistici tra Italia e Inghilterra in epoca tardo barocca.
Tra le sue pubblicazioni, il catalogo delle sculture in terracotta del Museo Nazionale del Palazzo di Venezia (Rom 2011), nell’ambito di una ricerca finanziata dalla Getty Foundation di Los Angeles.

https://www.unifi.it/p-doc2-2015-0-A-2c303932322e-0.html

HOSSAM SAKR

EGITTO | Giurato

Laureato presso la Facoltà di Arte nel 1989, Università di Helwan, Egitto. Ha conseguito il titolo di Master e svolto un dottorato di ricerca in arte nella stessa Università. Ha, inoltre, pubblicato ricerche internazionali lavorato sin dalla sua laurea come professore nel Dipartimento di Disegno e Pittura.
Sakr ha insegnato presso l'Università Americana del Cairo (AUC) - Dipartimento di Arti Visive e presso l'Università del Bahrain. Ha partecipato a diversi workshop in Europa e negli Stati Uniti. Contribuendo, inoltre, ai programmi Fulbright come coordinatore di progetti artistici in Medio Oriente.
Ha collaborato con alcuni programmi artistici della World Bank a Washington DC.
Ha viaggiato in molte parti del mondo, tra cui Europa, Stati Uniti, Africa e alcune isole nell'Oceano Indiano. Crede che il mondo sia un viaggio senza fine, come l'arte.

Rev. PLATON APOSTOLOS IGNATIOS STAVROPOULOS

GRECIA| Giurato

Sociologo, Teologo e Dottore in Giurisprudenza è Fondatore e Segretario della Congregazione Monastica Ortodossa di Metamorphosis di Nafpaktos (Grecia).
Esperto di culture internazionali. Responsabile dei rapporti internazionali del Centro studi e del laboratorio di iconografia bizantina del Monastero. Fondatore e Presidente della “Hellenic Humanitarian Organization” e “Tennessee Ambassador of Goodwill”.

Perché il Premio?

Il Premio nasce per garantire al fenomeno dell’arte contemporanea un ruolo rilevante nell’ambito delle iniziative europee, di grande interesse artistico e culturale, che vedono protagoniste la città di Matera e la Basilicata.

Matera - Basilicata 2019

Dal 19 gennaio 2019, giorno della cerimonia di apertura e fino al 20 dicembre 2019, Matera e la Basilicata, saranno al centro del mondo in quanto capitale europea della cultura, una vetrina a dir poco prestigiosa per quanti vorranno farne parte.

Pensare Mediterraneo

Pensare “Mediterraneo” equivale a riconoscere nella diversità un valore irrinunciabile e nella contaminazione culturale non un rischio per le identità, ma l’unico strumento per l’evoluzione degli individui e quindi della comunità.

Partecipa alla selezione

Scarica il regolamento

I Premi